“I Templari, le Marche e il Santo Graal” – Emanuela Properzi

“I Templari, le Marche e il Santo Graal” – Emanuela Properzi

“I Templari, le Marche e il Santo Graal” di Emanuela Properzi
284

SINOSSI:

La ricerca del Santo Graal è sempre stato il sogno segreto di ogni Cristiano. Esiste? Ne esiste solo uno? È una coppa o è altro?
Emanuela Properzi illustra qui una documentata spiegazione che individua nelle Marche il luogo in cui questa importantissima reliquia è nascosta, pur essendo sotto gli occhi di tutti.
Qual è il collegamento che lega il Santo Graal, i cavalieri templari e le Marche? Il favoloso tesoro templare, dopo il drammatico rogo del Gran Maestro Jacques de Molay a Parigi, è arrivato in questa incredibile regione? Poi, che fine ha fatto?
Che ruolo ha avuto il potente Vescovato di Fermo in tutta questa vicenda? Un libro sorprendente che ci fa scoprire un Medioevo del tutto nuovo, ricostruito mettendo insieme documenti nascosti in antichi archivi, di quelli che oggi sono piccoli paesetti di provincia ma che nella storia hanno rappresentato importanti capisaldi religiosi, culturali, politici.
Un libro che risponde a tanti quesiti, senza nulla lasciare alla fantasia, con una precisa metodica scientifica.
È questa la vera storia dei Templari? Nessuno può affermare di conoscerla pienamente, tanto è ricca di eventi e contenuti, ma di certo in questo libro se ne racconta una parte importante, tutta di scoprire.

 

L’AUTRICE:
Properzi Emanuela, si è laureata presso l’Università degli Studi di Perugia in Materie letterarie e Latino. Ha seguito il corso di Specializzazione in Storia dell’Arte medioevale e moderna presso l’Università la Sapienza di Roma. Ha frequentato la Scuola Vaticana di Paleografia e Diplomatica. Ha conseguito il diploma di restauro. Ha pubblicato diversi articoli su “L’Osservatore Romano”. Ha svolto la professione d’insegnante di italiano e latino presso i licei del Fermano. Ha realizzato numerose pubblicazioni sulla storia antica e medioevale e sulla storia dell’arte. Ha pubblicato con Edizioni Nisroch “Il mistero della scatola di Pietra. La Capsella di Montecosaro”.

“Le abilità paranormali. Le tecniche del Zhìnéng Qìgōng” – Dr. Pàng Mìng

“Le abilità paranormali. Le tecniche del Zhìnéng Qìgōng” – Dr. Pàng Mìng

“Le abilità paranormali-Le tecniche del Zhìnéng Qìgōng” – Dr. Pàng Mìng
238

SINOSSI:

L’incontro con Zhìnéng Qìgōng ha cambiato e trasformato la mia vita in meglio, arricchendola moltissimo, è un cammino che intendo continuare e rinnovare ogni giorno con impegno, volontà e una costante pratica.  Nella scienza del Zhìnéng Qìgōng, le abilità paranormali sono un modo per esplorare i misteri della vita. Noi abbiamo bisogno di sviluppare rapidamente capacità paranormali per comprendere meglio la nostra vita e per creare un mondo migliore per tutti. È necessaria una pratica ripetuta di Zhìnéng Qìgōng per ottenere abilità paranormali, per avere un qì abbondante e inoltre, occorre migliorare la capacità di focalizzare anche lo yìshì. “La calma nutre la coscienza e il qì nutre lo Shén”: l’augurio e l’intenzione che esprimo, per chi leggerà questo libro, è quello di nutrire la vostra coscienza con la calma, di alimentare il vostro Shén con il qì, di vedere la luce del qì ed arrivare nel tunnel di yìyuántǐ!”. Questo libro presenta la teoria del Zhìnéng Qìgōng sulle abilità paranormali, come anche le tecniche per ottenerle e usarle. Il libro include una spiegazione della diagnosi e del trattamento delle malattie attraverso Zhìnéng Qìgōng, e come ottenere rapidamente e usare le abilità paranormali.  Seguendo le istruzioni di questo libro, il lettore potrà comprendere le abilità paranormali. (Maria Grazia Mauri)

Il Dottor Páng Míng, anche conosciuto con il nome Páng Hè Míng (庞鹤鸣), è nato nella città di Dìngxīng (定兴), nella provincia dello Héběi (河北) in Cina. È uno stimato scienziato del Qìgōng e un dottore in medicina. Ha ricoperto una posizione di rilievo nell’Associazione Scientifica Cinese di Qìgōng ed è stato presidente del Settore Zhìnéng Qìgōng. È stato presidente onorario dell’Associazione Qìgōng di Pechino e Direttore e Segretario dei Centri Curativi e di Allenamento del Zhìnéng Qìgōng Huáxià, e del suo Dipartimento di Ricerca Scientifica. Il Dottor Páng Míng ha una profonda conoscenza sull’argomento e lavora con rigore, precisione e spirito pragmatico. È il fondatore della scienza del Qìgōng.

“MITHRA Deus Sol Invictus” – Alessandra Piccinini, Maurizio A. De Pascalis

“MITHRA Deus Sol Invictus” – Alessandra Piccinini, Maurizio A. De Pascalis

MITHRA Deus Sol Invictus- Alessandra Piccinini – Maurizio A. De Pascalis

In questo libro si spiega l’essenza – o le essenze – del mitraismo, religione ancora in parte misteriosa, e si indaga sulla simbologia mitraica sotto due profili, che vanno tenuti nettamente distinti ma entrambi ugualmente imprescindibili.
Il primo aspetto è la storia del simbolo, vale a dire il contesto originario da cui questa simbologia trae origine e i mutamenti nel modo di intenderla che costituiscono la naturale conseguenza della sua trasmissione culturale,
Il secondo aspetto della nostra indagine si focalizza su una visione del simbolo come presenza viva, fuori dal tempo, e sulla ragione del suo perdurare nei secoli mantenendo inalterata la capacità di generare significati.
Vi sono insospettate analogie tra il culto di Mithra e il Cristianesimo che conosciamo oggi. Approfondire la conoscenza di questa antica religione ci aiuta comprendere alcuni aspetti di riti che, nonostante i secoli, rimangono di grande attualità.

Alessandra Piccinini nasce a Macerata, e vi trascorre i primi anni di vita nel cuore del centro storico, in una casa antica sulle mura, contraddistinta dal colore rosso del portone d’ingresso, che dà il titolo al romanzo d’esordio. Già dai primi anni dell’infanzia ha modo di conoscere racconti e leggende  dell’entroterra marchigiano da cui proviene il ramo paterno della sua famiglia. Fin da adolescente si interessa di storia della Resistenza, musica, esoterismo e filosofia. Si diploma a Bologna come truccatrice, avendo modo così di lavorare in spettacoli teatrali in tutta Italia. Consegue la maturità classica, la laurea in Giurisprudenza e un Master. Dal 2002 svolge la professione di avvocato amministrativista, con una lunga parentesi a Roma, dove si trasferisce per alcuni anni durante i quali ha modo di conoscere in profondità l’ambiente dei grandi studi legali e di trarne ispirazione per alcuni dei suoi personaggi. Attualmente vive nelle Marche a Porto Recanati. Ha pubblicato nel 2019 il romanzo “Il Portone Rosso” (Le Mezzelane Edizioni), nel 2020 il racconto esoterico “Il Signore Lucente”(Edizioni Nisroch). Ha scritto numerosi racconti breve, ha curato per Edizioni Nisroch, “Il Manuale dell’iniziazione sciamanica” di Angelo Castignani.

Maurizio Antonio de Pascalis, nasce a Melendugno (Le) nel 1952.
Medico specialista ortopedico, da circa 40 anni esercita la professione a Roma, prima nel SSN e ora privatamente. Docente della formazione medico specialistica, è autore di numerose pubblicazioni in campo medico.
E sempre stato attratto dal mondo esoterico e in particolare dall’Alchimia e dallo studio della simbologia dei Taroth. Ha pubblicato con Edizioni Nisroch “La Via Alchemica-Una guida al perfezionamento interiore”.

“Bagliori dall’infinito. Dove il cuore parla e la mente tace” – Suraj Carlino

“Bagliori dall’infinito. Dove il cuore parla e la mente tace” – Suraj Carlino

Bagliori dall’infinito – Dove il cuore parla e la mente tace - Suraj Carlino
106

SINOSSI:

Queste poesie mi sono arrivate durante l’anno trascorso, in un periodo molto particolare della mia esistenza, sono fluite, sono affiorate quasi sempre dalla sfera del Cuore, aperto ad una sensibilità profonda. Di solito scrivo canzoni: è sempre stata una modalità per esprimere il mio manifesto, ognuno scrive ciò che è,  ciò che vive e  che sente in base alla propria esperienza. In queste poesie ho cercato di descrivere l’indescrivibile, in presenza cosciente e cuore aperto, tentando l’impossibile, non tenendo conto delle barriere imposte dalla mente, ritenendo ogni frontiera superabile ed ogni limite valicabile.

Suraj Carlino nasce ad Agrigento nel 1960. E’ un ricercatore spirituale, musicista autodidatta, un cantautore che non cerca pubblico, scrivendo da sempre le sue canzoni per proprio piacere, ispirato e spinto a mettere su carta ciò che gli arriva in certi momenti di profonda  connessione, nell’essere coscienza. Non ha mai pensato di scrivere poesie, è successo in modo straordinario, coinvolto e stimolato in quest’avventura fantastica quasi per gioco, senza pensarci, in un semplice fluire. Scrive di spiritualità, d’amore, di fratellanza, di dolcezza e sentimenti profondi, cercando di spiegare l’inspiegabile, di trasmettere qualcosa che contenga verità  e bellezza, vissuta e scoperta.

“SULLA LINEA DI CONFINE” – Guido Morresi

“SULLA LINEA DI CONFINE” – Guido Morresi

“SULLA LINEA DI CONFINE” Guido Morresi
182

SINOSSI:

Un giovane fra tanti giovani, uno scapestrato fra tanti scapestrati, un bravo ragazzo fra tanti bravi ragazzi.
L’età dei finanzieri nei reparti di confine andava tra i diciannove e i ventiquattro anni. Molti di loro uscivano dalla porta di casa per la prima volta e non avevano mai visto una montagna se non in cartolina.
“Sulla linea di confine” è un lavoro di ricerca tra le carte e le storie personali, che restituisce dignità e coraggio agli uomini che hanno dedicato la vita al servizio dello Stato Italiano, e che con il prestigio dato dalla narrazione diventa testimonianza partecipata dei tempi del contrabbando romantico, tra valli e vette alpine.

 

L’Autore
Morresi Guido: Cavaliere della Repubblica Italiana, nasce nel 1944 a Morrovalle. Scrive il suo primo opuscolo sulla storia locale nel 1999, a cui ne seguiranno molti altri. Ha collaborato con l’amministrazione comunale e le associazioni locali alla realizzazione di mostre e rappresentazioni teatrali. Premiato a tre concorsi letterari, suoi scritti appaiono in sei diverse antologie.

“Essenza dello Iaido” – Maurizio Palombi

“Essenza dello Iaido” – Maurizio Palombi

“Essenza dello Iaido” Maurizio Palombi

SINOSSI:

Quale è l’Essenza della pratica dello Iaido (Via della Spada)?
“Praticando posso migliorarmi cambiando giorno dopo giorno la mia azione, ma l’unico vero cambiamento è su me stesso”.
Questo pensiero che mi accompagna ormai da molti anni, è frutto di esperienze dirette che si sono sviluppate in oltre 60 anni di pratica di Budo ed altre arti giapponesi.
La spada, il pennello, la tazza del the, l’arco, sono solo strumenti che ci stimolano e accompagnano in una ricerca che dura tutta la vita.
Tale ricerca si concretizza, non in meriti o glorie, ma soltanto nel miglioramento di se stessi come persona.
Attraverso la tecnica appresa è importante esprimere quello che è in noi: serenità, sincerità, amore e rispetto per quello che ci circonda.

 

MAURIZIO PALOMBI Nato nel 1947. Inizia con il judo nel 1961 a 14 anni e proseguo fino al 1970 (1 dan).
Dopo il servizio militare nel 1972 inizio lo studio del karate stile shotokan e pratico sin al 1983 conseguendo il 5 dan.
Membro commissione tecnica FIK ed arbitro internazionale.
Inizia la pratica del kendo nel 1979 e dello iaido nel 1981.
Nello iaido segue la scuola hoki-ryu avendo come insegnante Kazuiko Kumai.
Negli anni 80 inizia a viaggiare in Giappone per perfezionare gli studi di kendo e iaido.
Nel 1991 viene nominato Direttore tecnico Nazionale per lo Iaido della Federazione Italiana Kendo.
Nel 1990 partecipando ad un seminario estivo con una delegazione giapponese ha il primo avvicinamento al Kyudo.
Lo stesso anno è fondatore di un’ Associazione per lo studio e la pratica del Kyudo.
Negli anni successivi segue costantemente seminari di aggiornamento ed esami in giappone ed in Italia con delegazioni giapponesi per il kendo lo iaido ed il kyudo.
Nel 2003 ospita il M°. Yamanaka, così ha il primo contatto importante con la pratica del Battodo.
E’ membro fondatore della Italia Battodo Renmei (federazione di Battodo)
Attualmente insegna Iaido, Battodo e Kyudo.