Il mio regno è nell’aria. Osvaldo Licini (1958-2018) riflessioni_studi_prospettive

Il mio regno è nell’aria. Osvaldo Licini (1958-2018) riflessioni_studi_prospettive

la trilogia del cuore di K
16 €

Sinossi

Nel sessantennale della scomparsa dell’artista avvenuta l’11 ottobre 1958, il Centro Studi Osvaldo Licini in collaborazione con il Comune di Monte Vidon Corrado ha organizzato il convegno Il mio regno è nell’aria. Osvaldo Licini (1958-2018): riflessioni, studi, prospettive, con la necessità di fare il punto della situazione sullo stato degli studi sull’artista. Il titolo è una citazione da una lettera inviata a Marchiori, datata 1935, in cui Licini scrive di aver inviato alla Quadriennale tre quadri irrazionali “dipinti a 500.000 metri d’altezza, nella zona siderale”, una dimensione stratosferica dalla quale non è più tornato a terra. Questa raccolta di saggi, cronologicamente collocati, è la chiave necessaria per entrare nel mistero creativo di Osvaldo Licini, un pittore, ironico, poetico, un intellettuale aggiornato, acuto, al passo coi tempi.

“Siamo astrattisti e crediamo che niente di umano ci manchi. Però siamo accusati di essere dei cerebrali. Sicuro che siamo dei cerebrali. Si trovi un’arte che non sia stata fatta col cervello, con la testa. Con la testa e col cuore, obiettano le anime delicate. Con la testa sola, ribattiamo noi, se si ammette il cuore bisognerebbe ammettere anche il fegato, che non è un organo da buttar via”.

Historia Minima

Historia Minima

[vc_row][vc_column width=”2/5″][vc_single_image image=”2831″ img_size=”full”][vc_column_text]ISBN: 978-88-941683-5-8

AUTORE: STELIO W.VENCESLAI[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”3/5″][vc_column_text]

Historia Minima

Questi libri sono un utile strumento per chi ha interesse a comprendere il presente. Troppo spesso ci si dimentica di un passato, anche recente, che da interessi di parte viene troppo spesso modifi-cato, stravolto, a volte oscurato. E’ una piccola storia dei mali di un Paese, messo alle strette da una crisi che ha evidenziato il suo ritardo strutturale, politico ed economico. L’Autore ha la capa-cità di vedere, con occhio disincantato e di attento polemista, uomini e vicende, passioni e frustra-zioni, di una società discontinua, in preda ai deliri di una politica sostanzialmente fine a sè stessa. In questo primo volume sono raccontati fatti e misfatti dal 2004 al 2008. Nella speranza di inco-raggiare una rinnovata coscienza civile, critica ma anche propositiva, l’invito a riprendere in mano la storia: una “Historia Minima”! “Chi controlla il presente, controlla il passato. Chi controlla il passato, controlla il futuro!” (G.Orwell)[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Le nuove scenze e le antiche filosofie

Le nuove scenze e le antiche filosofie

[vc_row][vc_column width=”2/5″][vc_single_image image=”2830″ img_size=”full”][vc_column_text]ISBN: 978-88-943976-2-8

AUTORE: FABRIZIO BARTOLI[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”3/5″][vc_column_text]

Le nuove scenze e le antiche filosofie

Le nuove scienze (la fisica quantistica, l’epigenetica e la noetica) con la riscoperta delle antiche filosofie e spiritualità sapienziali, in collegamento tra loro, possono dare un grande contributo ad una nuova visione del mondo, più completa e più vera, prospettando soluzioni positive per le complesse problematiche del presente. Il mondo contemporaneo è afflitto da problemi di vario tipo, collegati tra loro. Questa visione olistica, suffragata dalle nuove scienze, in analogia con l’antica filosofia sapienziale, dimostra che i Giganti, Filosofi e Profeti del passato avevano indicato la giusta concezione, che ora è in completo accordo con la nuova visione scientifica.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

La Dea Eterna

La Dea Eterna

[vc_row][vc_column width=”2/5″][vc_single_image image=”2832″ img_size=”full”][vc_column_text]ISBN: 978-88-941683-3-4

AUTORE: MICHELE LA ROCCA[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”3/5″][vc_column_text]

La Dea Eterna

Che immagine abbiamo del passato? Siamo capaci di immaginare un’altra storia che racconta le nostre origini? Possiamo riconsiderare la nostra visione del sacro, del divino, di Dio? Questo testo affronta tali tematiche privilegiando la storia dei culti delle Dee spesso dimenticati e sottovalutati. Inanna, Cibele, Iside, e tanti altri nomi per la Dea Madre, una spiritualità al femminile da riscopri-re, di grande valore anche oggi.
Il testo poi chiude con una presentazione dei tanti siti marchigiani che un tempo erano sede di culti delle Dee pre-cristiane .
Non solo la Sibilla, ma templi di Iside, di Artemide, di Cibele, della dea Cupra, della dea Bona, etc. Le Dee sono intorno a noi, non se ne sono mai andate.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

La Loggia Madre Kilwinning

La Loggia Madre Kilwinning

[vc_row][vc_column width=”2/5″][vc_single_image image=”2834″ img_size=”full”][/vc_column][vc_column width=”3/5″][vc_column_text]

La Loggia “Mother Kilwinning

La Loggia “Mother Kilwinning n°. 0” si trova in Scozia ed è considerata, da coloro che seguono l’istituzione iniziatica muratoria nelle varie nazioni, la prima Loggia massonica al mondo e per questo gli è stato assegnato il n°. 0. Da questa Loggia Madre sono nate le altre Logge scozzesi e inglesi e quindi successivamente quelle in Francia, in Italia e nel resto d’Europa. Dalle Logge eu-ropee sono poi nate le altre Logge presenti nei vari stati del mondo. Approfondire la conoscenza di questa prima Loggia, in un certo senso, significa andare all’origine della Massoneria, anche se i presupposti e i principi della Tradizione Muratoria sono rintracciabili nelle conoscenze esoteriche e iniziatiche presenti nelle antiche civiltà egizie, mesopotamiche, ebraico-giudaiche e greche.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]